Macro Raccolta

Gestiamo l’intero processo
di smaltimento e/o recupero della macro raccolta
dei rifiuti pericolosi e non pericolosi.
Ci occupiamo della gestione documentale
nel rispetto delle normative vigenti.

SCOPRI LAVORAZIONI E ATTIVITÀ
CHE PRODUCONO RIFIUTI DELLA
MACRO RACCOLTA

I rifiuti della macro raccolta sono generati o prodotti dalle seguenti lavorazioni e attività:
  • agricoltura, orticoltura, acquacoltura, selvicoltura, caccia e pesca e della preparazione e del trattamento di frutta, verdura, cereali, oli alimentari, cacao, caffè, tè e tabacco, conserve alimentari
  • industria lattiero-casearia, dolciaria e della panificazione
  • produzione di bevande alcoliche ed analcoliche 
  • lavorazione del legno, pannelli, mobili, polpa, carta e cartone
  • lavorazione di pelli e pellicce e industria tessile
  • Processi chimici organici e inorganici
  • Produzione di pitture, vernici, smalti vetrati, adesivi, sigillanti, inchiostri per stampa e industria fotografica, industria siderurgica, metallurgia termica minerali ferrosi e non ferrosi, raffinazione petrolio, acciaierie, polvieri abbattimento fumi, scorie
  • fabbricazione del vetro, prodotti di ceramica, mattoni, mattonelle e materiali da costruzione, cemento, calce e gesso
  • trattamento e rivestimento di metalli come processi galvanici, zincatura, decapaggio, pulitura elettrolitica, fosfatazione, sgrassaggio con alcali, anodizzazione
  • estrazione di minerali
  • trattamenti chimici e fisici di minerali metalliferi e non metalliferi
  • Scarti di olio motore, olio per ingranaggi e oli lubrificanti
  • solventi organici, refrigeranti e propellenti di schiuma/aerosol
  • Imballaggi (compresi i rifiuti urbani di imballaggio oggetto di raccolta differenziata) carta, cartone, plastica, tessile, vetro
  • da apparecchiature elettriche ed elettroniche, Batterie ed accumulatori
  • Fanghi biologici civili e industriali

Scopri di più sui rifiuti pericolosi

ares-micro-pericolosi

Le attività operative e gestionali
che svolgiamo per i nostri clienti:

icona sopralluogo

Sopralluogo con controllo visivo del rifiuto, caratteristiche e quantità, verifica del processo produttivo che l’ha generato, presa visione dell’analisi chimica.

icona sopralluogo

Verifica dell’analisi chimica del rifiuto fornita dal produttore/detentore e della correttezza dei parametri limite in funzione del destino.

icona destinazione ares ambiente

Identificazione della destinazione finale di Recupero (R) o Smaltimento (D)

icona verifica disponibilità

Verifica della disponibilità degli impianti convenzionati e autorizzati a ricevere il rifiuto e proposta economica.

icona camion

Trasmissione al produttore/detentore delle schede di caratterizzazione di base e organizzazione del trasporto con trasmissione di tutte le autorizzazioni ed iscrizioni per l’esecuzione del servizio.

icona sopralluogo

Invio del FIR e di eventuali certificati di avvenuto smaltimento/recupero.

ares-recupero-ruspa-macro

La tua attività
produttiva genera
materiale di
recupero?

Tipicamente i materiali da recupero sono: terre, refrattari, polveri, ceneri, materiali da demolizioni, FORSU (Frazione Organica del Rifiuto Solido Organico).

Le nostre fasi del processo di recupero:

icon 1

Verificare idoneità dei documenti di analisi e caratterizzazione del rifiuto.

icon 1

Individuare in tempi rapidi il potenziale impianto di recupero

icon 1

Integrare il test di cessione secondo D.M. 05/02/98 per gli impianti che lo richiedono

icon 1

Fornire e compilare la scheda di omologa richiesta dall’impianto di recupero

icon 1

Organizzare il trasporto se il cliente lo richiede

 

Rappresenti un impianto di smaltimento all’interno dell’Unione Europea?

Ares pre-seleziona impianti dislocati nei paesi dell’Unione Europea ad accettare rifiuti provenienti da altri Paesi nel rispetto del Regolamento Europeo (CE) nr. 1013/2006 e della Convenzione di Basilea.

ares-icona-smaltimento-europa

Rappresenti un impianto di smaltimento all’interno dell’Unione Europea?

Ares pre-seleziona impianti dislocati nei paesi dell’Unione Europea ad accettare rifiuti provenienti da altri Paesi nel rispetto del Regolamento Europeo (CE) nr. 1013/2006 e della Convenzione di Basilea.

ares-icona-smaltimento-europa
Italiano